Dreams, Lifestyle Fashion Dreams

Il futuro appartiene a chi ha il coraggio di sognare

Tutti sappiamo cosa vuol dire essere stati bambini: sogni ad occhi aperti, fantasia e creatività come modo di vivere, semplicità nelle piccole cose, poche pretese, molta voglia di scoprire, curiosità, disponibilità ad imparare. I bambini sono flessibili perché non hanno ancora paura, e sanno amare, naturalmente. Ma una delle cose forse più preziose che la natura ci dona, nascendo, è la capacità di sognare.

Imparare a sognare non vuol dire costruire castelli in aria o fantasticare cose che non saranno mai vere nella nostra vita quotidiana, ma imparare a coltivare l’arte della speranza, a credere nelle cose positive che fanno parte della vita almeno tanto quanto quelle che noi, spesso da miopi, definiamo negative e dolorose.

Quando si parla di che lavoro avremmo voluto fare da grandi, ad esempio, scopro che molti hanno smesso si credere nei loro sogni e progetti, si sono adeguati al modo di vivere comune, fatto non di emozioni positive e forti, ma di una vita emotiva spenta, passiva, dipendente, in cui i sogni non trovano posto. Quello che conta, invece, è riprendere in mano la propria vita e riscoprire che i sogni non son illusioni, ma progetti.

Non è vero che il sogno sia lontano dalla realtà o addirittura un suo tradimento. Il sogno è esattamente la macchina motrice delle realtà migliori. Tutte le conquiste, i progetti, le realizzazioni migliori sono state partorite da un sogno. Quando celebriamo Nelson Mandela, celebriamo un sogno di libertà che si è fatto storia nel Sudafrica dell’apartheid e molto oltre i suoi stessi confini. D

Le fiabe erano belle perché ci portavano in un mondo incantato, dove si volava con l’immaginazione e la principessa o il principe erano belli e felici e se ne andavano abbracciati su un solo cavallo.

Il darci la lista della spesa è riportarci alla realtà, quella che già affrontiamo da soli ogni giorno, fatta di conti, di stress e di paure. Come uccidere il sogno.

Niente illusioni, ma solide realtà: i sogni non sono altro che l’anticipazione di quel che potremmo fare nella nostra vita, di quel che potremmo migliorare in questo mondo. Essere sognatori viene inteso come se fossimo ingenui e sprovveduto, degli “idealisti” o degli “utopisti”. La realtà ci mostra che oggi viviamo quotidianamente i sogni di chi ci ha preceduto.
lifestyle fashion dreams blogger mariangela galgani gloria zanin
Una vita realmente felice passa dalla nostra capacità di imparare ad amare, ma non sapremo scegliere l’amore se saremo presi dalla paura e dalle nostre ansie, e non potremo liberarci di questi lacci senza imparare a sognare, senza imparare a volare più altro della mediocrità e della disperazione. La cosa più bella che possiamo portarci dalla nostra infanzia, e che possiamo riprenderci sempre, è la nostra capacità di sognare. Ricordalo, un sogno non è un’illusione, ma un possibile futuro.

Sognate e soprattutto amate i vostri sogni
I sogni sono sempre di moda

Lascia un commento