Lifestyle, Lifestyle Coach, Lifestyle Fashion Dreams

ridi e il mondo riderà con te…

I bambini ridono in media 400 volte al giorni, gli adulti 15 quando sono brillanti…la domanda da porsi non e’ ” perché ridi ” ? Ma “perché non ridi più “?
La cultura popolare ha sempre detto che “il riso fa buon sangue” e oggi la scienza sta dimostrando che il sorriso ed il buon umore stimolano la produzione di endorfine, il cosiddetto “ormone del benessere” capace di rinforzare il sistema immunitario.
Ridere per ritrovare il benessere perduto: il potere terapeutico di una bella risata
Quanto tempo è passato dall’ultima volta che siamo scoppiate a ridere? Un giorno… Due giorni… Di più?
Può sembrare una banalità, ma ridere può avere effetti sorprendenti sul nostro corpo!

E allora, lasciamo cadere la maschera e lasciamoci andare!
E questo non è affatto positivo… al contrario ridere va preso molto sul serio, perché è all’origine di benefiche reazioni a catena per il nostro organismo.
Vogliamo vedere quali?

Ridere è un esercizio muscolare completo

Ridere è praticamente una piccola palestra interna ed equivale a una sessione di ballo, come afferma Bernard Raquin, psicoterapeuta e autore del libro “Rire pour vivre“ .
Ridere mette infatti in gioco una dozzina di muscoli facciali: quelli delle palpebre, delle labbra, delle guance (tra cui il famoso piccolo e grande zigomatico) e del collo, rappresentando quindi un massaggio benefico per la pelle, perché si accelera il traffico a livello dei capillari.

Il cuore inizia a battere più velocemente e i vasi si dilatano, l’intero sistema vascolare è stimolato; questa sorta di “onda d’urto” si diffonde poi all’addome, provocando contrazioni utili nel combattere la stitichezza ed accelerando la produzione di succhi gastrici ed enzimi necessari per la digestione.

Ridere è un ottimo rimedio contro l’ipertensione

Ridendo il diaframma, il muscolo che separa la cavità toracica dall’addome, sale e scende, aumentando la quantità di aria che entra nei polmoni e l’ossigenazione del sangue.
Tutto questo, esattamente con la stessa efficacia di quando pratichiamo “sport intensi, come l’aerobica, il jogging e il tennis oppure un appassionato atto sessuale”, afferma Bernard Raquin.

L’ilarità permette anche di combattere lo stress. Le prove? Vi è mai capitato, in una situazione stressante, di essere prese da una risata nervosa, a volte fino alle lacrime? Dopo questo tumulto interno, il corpo si rilassa, grazie al sistema nervoso centrale e alle ghiandole endocrine che intraprendono la produzione di sostanze rilassanti.

La risata può essere inoltre un efficace antidolorifico; il cervello, infatti, produce endorfine, ormoni del piacere, in pratica una sorta di morfina naturale in cui l’azione sul dolore non è affatto trascurabile. Non a caso la presenza dei clown è oggi molto richiesta negli ospedali e nei servizi pediatrici.

Ridere è un ottimo anti-age

Nel combattere lo stress, si impedisce lo svilupparsi di una quantità eccessiva di radicali liberi, combattendo di conseguenza l’ossidazione. Si può quindi affermare che la risata è l’antiossidante più economico e più facilmente accessibile a tutte!

ridere liofestyela fashion dreams blogger moda happy mariangela galgani gloria zanin
Ridere inoltre aiuta anche a combattere l’insonnia; una bella risata aumenta infatti la produzione di serotonina, un antidepressivo naturale, influenzando così positivamente la qualità del sonno.

Ridere inoltre è un valido aiuto nell’accelerazione del metabolismo; ridendo sforziamo i muscoli e bruciamo calorie e, sempre ridendo, si riducono gli ormoni dello stress che rallentano il metabolismo per poter conservare l’energia necessaria a proteggere il corpo in condizioni critiche.

Vero antidoto al malessere, ansia e i piccoli problemi quotidiani, ridere è senza dubbio il miglior elisir di giovinezza e Bernard Raquin ne consiglia dunque il “seguente dosaggio”:

lifestyle fashion dreams blogger ridere mariangela galgani gloria zanin moda
Ridere almeno tre volte al giorno, per tre minuti

Concediamoci una commedia brillante, un film con i comici che ci facevano ridere da bambine, una serata con le amiche, una battuta fra colleghi di lavoro, un gioco con i nostri figli…

Terapia della risata, comicoterapia, gelatologia. Chiamatela come volete ma una buona risata fa bene non solo all’umore ma anche salute. Una volta si diceva che faceva buon sangue. Bene, oggi gli esperti spiegano che ha ridotto la necessità di consumare antidepressivi e ha dato risultati in vari campi medici. Poco importa se ridete per una battuta o per finta. Il riso simulato spinge il corpo a reagire esattamente come se la risata fosse reale e, a seguito dell’effetto contagio, diventa reale. Il mago, il guru di questa scienza è sicuramente Madan Pataria, 48 anni, indiano. Secondo lui, che la porta in tutto il mondo la risata, va considerata un’autentica “terapia alternativa”, alla stessa stregua dell’agopuntura, del massaggio shiatsu e dei Fiori di Bach. Moltissimi gli adepti. Pensate che nel mondo ci sono 800 Laughter club. E dal 1998 è stata istituita la Giornata Mondiale della Risata. A cosa fa bene? Beh l’elenco è lungo. Gli studi di uno scienziato autorevole, il professor William Fry della Stanford University hanno dimostrato che la risata è un perfetto esercizio aerobico. In particolare incrementa l’apporto di ossigeno ai polmoni, aumenta la resistenza cardio-polmonare, rilassa i muscoli, massaggia gli organi interni, migliora la circolazione sanguigna, favorisce il sonno calmo e rilassato. Non bastasse, incrementa il livello delle endorfine, diminuisce il tasso di stress, combatte attivamente la depressione.

Lascia un commento